23.8 C
Napoli
lunedì, Giugno 17, 2024

BOLOGNA NAPOLI 2 – 2: “Il pareggio al Dall’Ara, sfuma il record”.

Bologna Napoli, 37^ di campionato, ai campioni d’Italia basta il pareggio per continuare a salutare i suoi tifosi.

Penultima giornata di campionato, 37′ per la precisione, il Napoli consolida il primato stagionale ma non supera quello del Napoli di Sarri. Poco importa, volevamo, noi tifosi del Napoli peccare di Ingordigia: Migliore difesa, migliore attacco, soprattutto Osimhen capocannoniere della squadra campione d’Italia.

Formazione rimaneggiata quella azzurra, con Bereszinsky e De Zerbi in campo dal primo minuto. Con il pari per 2-2 contro il Bologna, il Napoli arriva a quota 87 ad una gara dal termine del campionato. Impossibile raggiungere i 91 punti l, come anzi dicevo del Napoli di Sarri nella stagione 2017/18.

Un pareggio inutile per il Bologna, lontano dall’obiettivo “ottavo posto”. Il Napoli va in vantaggio con Osimhen e con lo stesso raddoppia. Difficile scalzarlo dal primato in classifica cannonieri: 25 goal a una giornata dal termine, quattro in più di un ritrovato Lautaro Martinez, punta interista ma, non dimentichiamo, argentino e campione del mondo.

Ferguson e De Silvestri firmano le reti che regala il pareggio del Bologna contro i campioni d’Italia del Napoli. Unica nota stonata che sta accompagnando la cavalcata vincente del Napoli di Sarri, Giuntoli e De Laurentiis, le ipotesi “strappa-like”.

Lo dico con rammarico, ma i continui annunci che vedono anche Carmando in partenza per altri lidi. Lo so, tutti devono pue sopravvivere, ma davvero non è serio tutto ciò, si aspetti almeno la fine del campionato. Da sempre dopo una vittoria ci sono addii e nuovi arrivi, è il calcio.

Non dimentichiamo che eravamo spariti ed è solo grazie al caratteraccio di De Laurentiis che oggi siamo in vetta. Lo so, è antipatico ma come un buon padre non deve essere nostro amico ma solo portare risultati e che risultati in questi anni: “Grazie presidente”.

gianni bianco

Bologna Napoli, 37^ di campionato, ai campioni d’Italia basta il pareggio per continuare a salutare i suoi tifosi.

Penultima giornata di campionato, 37′ per la precisione, il Napoli consolida il primato stagionale ma non supera quello del Napoli di Sarri. Poco importa, volevamo, noi tifosi del Napoli peccare di Ingordigia: Migliore difesa, migliore attacco, soprattutto Osimhen capocannoniere della squadra campione d’Italia.

Formazione rimaneggiata quella azzurra, con Bereszinsky e De Zerbi in campo dal primo minuto. Con il pari per 2-2 contro il Bologna, il Napoli arriva a quota 87 ad una gara dal termine del campionato. Impossibile raggiungere i 91 punti l, come anzi dicevo del Napoli di Sarri nella stagione 2017/18.

Un pareggio inutile per il Bologna, lontano dall’obiettivo “ottavo posto”. Il Napoli va in vantaggio con Osimhen e con lo stesso raddoppia. Difficile scalzarlo dal primato in classifica cannonieri: 25 goal a una giornata dal termine, quattro in più di un ritrovato Lautaro Martinez, punta interista ma, non dimentichiamo, argentino e campione del mondo.

Ferguson e De Silvestri firmano le reti che regala il pareggio del Bologna contro i campioni d’Italia del Napoli. Unica nota stonata che sta accompagnando la cavalcata vincente del Napoli di Sarri, Giuntoli e De Laurentiis, le ipotesi “strappa-like”.

Lo dico con rammarico, ma i continui annunci che vedono anche Carmando in partenza per altri lidi. Lo so, tutti devono pue sopravvivere, ma davvero non è serio tutto ciò, si aspetti almeno la fine del campionato. Da sempre dopo una vittoria ci sono addii e nuovi arrivi, è il calcio.

Non dimentichiamo che eravamo spariti ed è solo grazie al caratteraccio di De Laurentiis che oggi siamo in vetta. Lo so, è antipatico ma come un buon padre non deve essere nostro amico ma solo portare risultati e che risultati in questi anni: “Grazie presidente”.

gianni bianco

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img