23.8 C
Napoli
lunedì, Giugno 17, 2024

CONFERENZA STAMPA TERZO POLO: Incontro alla sede di Napoli.

Conferenza stampa di Ettore Rosato e Mara Carfagna nella sede del Terzo polo, in corso Umberto a Napoli. Il Sud c’è.

Ettore Rosato, in rappresentanza di Italia viva: “Noi non cerchiamo nemici contro cui batterci, vogliamo batterci per risolvere i problemi degli italiani. Il Pd si è già rassegnato a fare opposizione”. La ministra del Sud Mara Carfagna di Azione. I sondaggi che danno Azione e Italia Viva, qui a Napoli, 2 punti sotto la media nazionale rilevata da Euromedia al 7,4.

Mara Carfagna: “Nemmeno un euro stanziato dal governo Draghi a favore del Sud verrà tolto perché è stato messo senza seguire una logica assistenzialistica”. Si difenderanno il Patto per Napoli, i cento milioni stanziati per l’Albergo dei Poveri, la Zona Economica Speciale Campania (Z.E.S.), lo sblocco della riqualificazione di Bagnoli. Ma questo non può bastare per raggiungere il consenso che ci si aspetta alle elezioni 2022.

Alla domanda se si sente sicura di vincere il collegio uninominale di Fuorigrotta-Bagnoli Mara Carfagna non risponde. Rosato, quando gli si ricorda che da quel 7% alle regionali di due anni fa conquistato da Italia Viva militando nella coalizione di Vincenzo De Luca risponde: “Noi non ci siamo mossi. Sono gli altri, è il Pd che ha preso altre strade alleandosi con gli avversari di Draghi e demolendo la sua agenda programmatica”.

Presenti un gran numero di amministratori locali, parlamentari e sostenitori, tra loro Graziella Pagano, storica figura politica della sinistra napoletana, oggi candidata con il Terzo polo. Quello che colpisce sicuramente l’entusiasmo che era presente all’evento e i dati danno il Terzo polo in continua crescita nei sondaggi.


di Fernando Graziano

Conferenza stampa di Ettore Rosato e Mara Carfagna nella sede del Terzo polo, in corso Umberto a Napoli. Il Sud c’è.

Ettore Rosato, in rappresentanza di Italia viva: “Noi non cerchiamo nemici contro cui batterci, vogliamo batterci per risolvere i problemi degli italiani. Il Pd si è già rassegnato a fare opposizione”. La ministra del Sud Mara Carfagna di Azione. I sondaggi che danno Azione e Italia Viva, qui a Napoli, 2 punti sotto la media nazionale rilevata da Euromedia al 7,4.

Mara Carfagna: “Nemmeno un euro stanziato dal governo Draghi a favore del Sud verrà tolto perché è stato messo senza seguire una logica assistenzialistica”. Si difenderanno il Patto per Napoli, i cento milioni stanziati per l’Albergo dei Poveri, la Zona Economica Speciale Campania (Z.E.S.), lo sblocco della riqualificazione di Bagnoli. Ma questo non può bastare per raggiungere il consenso che ci si aspetta alle elezioni 2022.

Alla domanda se si sente sicura di vincere il collegio uninominale di Fuorigrotta-Bagnoli Mara Carfagna non risponde. Rosato, quando gli si ricorda che da quel 7% alle regionali di due anni fa conquistato da Italia Viva militando nella coalizione di Vincenzo De Luca risponde: “Noi non ci siamo mossi. Sono gli altri, è il Pd che ha preso altre strade alleandosi con gli avversari di Draghi e demolendo la sua agenda programmatica”.

Presenti un gran numero di amministratori locali, parlamentari e sostenitori, tra loro Graziella Pagano, storica figura politica della sinistra napoletana, oggi candidata con il Terzo polo. Quello che colpisce sicuramente l’entusiasmo che era presente all’evento e i dati danno il Terzo polo in continua crescita nei sondaggi.


di Fernando Graziano

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img