16.3 C
Napoli
domenica, Maggio 26, 2024

E.C.O. – EPILESSIA CAMPANIA: 13 Febbraio “Chi siamo”.

E.C.O. - Epilessia Campania ODV, una luce per sensibilizzare l'opinione pubblica italiana .

E.C.O. – Epilessia Campania ODV, una luce per sensibilizzare l’opinione pubblica italiana .

“E.C.O. – Epilessie Campania ODV”, è un’ organizzazione di Volontariato senza scopo di lucro. l’Associazione nasce a Napoli e nel territorio della Campania con l’obiettivo di tutelare le persone affette da epilessie ed i loro familiari. Nasce dalla volontà di sviluppare una cultura priva di pregiudizi sociali per poter dare voce a chi la voce non ce l’ha. Soprattutto dare la forza di rompere il silenzio e di uscire dall’ombra.

Le mani che si uniscono, rappresentate nel nostro logo, esprimono la forza della solidarietà necessaria per promuovere azioni di sensibilizzazione. Sostenere a favorire l’inserimento nel mondo della scuola, del lavoro, della sanità e di tutta la società civile delle persone affette da epilessie.


Per raggiungere questi scopi l’associazione si propone di collaborare con le famiglie e con le strutture sanitarie e sociosanitarie durante il percorso di cura. L’associazione inoltre si impegna per l’attuazione di programmi in campo sanitario e socio-assistenziale predisposti dalle Regioni, dalle Province, dai Comuni e da altri Enti .

Intende altresì promuovere iniziative di sensibilizzazione e formazione al servizio delle istituzioni scolastiche per un inserimento sereno dei bambini nella scuola. E.C.O. -Epilessie Campania ODV –collabora con il Centro di Riferimento della Regione Campania diretto dalla Professoressa Leonilda Bilo dell’A.O.U. Federico II.
Lunedi 13 febbraio 2023 “Giornata Internazionale dell’Epilessia”.


La Giornata Internazionale dell’Epilessia è un evento mondiale che ogni anno, il secondo lunedì di febbraio, promuove la consapevolezza verso una malattia neurologica cronica tra le più diffuse al mondo. L’iniziativa vuole sensibilizzare l’opinione pubblica, volta alla conoscenza della malattia e rimuovere lo stigma che purtroppo ancora oggi è associato all’epilessia.

In Italia l’evento è promosso e patrocinato dalla LICE – Lega Italiana Contro l’Epilessia – Società Scientifica che riunisce gli epilettologi di tutta Italia e che ha tra le finalità statutarie anche quella di “battersi” contro lo stigma sociale. Anche in Campania il 13 febbraio 2023 si celebra la Giornata Mondiale dell’Epilessia.

L’obiettivo di migliorare la conoscenza dell’epilessia, una malattia neurologica cronica tra le più diffuse, che colpisce infatti circa 65 milioni di persone in tutto il mondo, di cui circa 500 mila in Italia e circa 50 mila nella sola Campania. Abbattere lo stigma sociale, che purtroppo ancora oggi grava sulle persone affette da Epilessie.


Una delle iniziative puntualmente associata alla Giornata Mondiale dell’Epilessia è rappresentata dall’ illuminazione serale in viola dei monumenti più rappresentativi delle città italiane. Il viola è il colore simbolo dell’epilessia.

Quest’anno nella nostra Regione, grazie anche al prezioso contributo di sensibilizzazione fornito dai membri della Associazione dei pazienti “ECO” (Epilessie Campania ODV), nella serata del 13 febbraio si illumineranno di viola i monumenti più rappresentativi dei comuni della Campania.


E.C.O. -Epilessie Campania ODV – infatti è un’associazione di volontariato senza scopo di lucro che tutela i diritti dei malati di epilessia e le loro famiglie e opera su tutto il territorio della Campania. Grazie anche alla preziosa collaborazione di un Comitato scientifico presieduto dalla Professoressa Leonilda Bilo Responsabile del Centro dell’Epilessia dell’A.O.U. Federico II – Centro di Riferimento della Regione Campania.

La persona con Epilessia soffre più che per la sua malattia, per tutto ciò che essa comporta soprattutto a livello sociale. La persona con Epilessia soffre più che per la sua malattia, per tutto ciò che essa compera soprattutto a livello sociale.

Hanno aderito all’iniziativa i sindaci dell’Area a nord di Napoli, saranno illuminati le Case comunali di Afragola, Casalnuovo, Caivano, Cardito, Casoria, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore.

Di redazione

E.C.O. – Epilessia Campania ODV, una luce per sensibilizzare l’opinione pubblica italiana .

“E.C.O. – Epilessie Campania ODV”, è un’ organizzazione di Volontariato senza scopo di lucro. l’Associazione nasce a Napoli e nel territorio della Campania con l’obiettivo di tutelare le persone affette da epilessie ed i loro familiari. Nasce dalla volontà di sviluppare una cultura priva di pregiudizi sociali per poter dare voce a chi la voce non ce l’ha. Soprattutto dare la forza di rompere il silenzio e di uscire dall’ombra.

Le mani che si uniscono, rappresentate nel nostro logo, esprimono la forza della solidarietà necessaria per promuovere azioni di sensibilizzazione. Sostenere a favorire l’inserimento nel mondo della scuola, del lavoro, della sanità e di tutta la società civile delle persone affette da epilessie.


Per raggiungere questi scopi l’associazione si propone di collaborare con le famiglie e con le strutture sanitarie e sociosanitarie durante il percorso di cura. L’associazione inoltre si impegna per l’attuazione di programmi in campo sanitario e socio-assistenziale predisposti dalle Regioni, dalle Province, dai Comuni e da altri Enti .

Intende altresì promuovere iniziative di sensibilizzazione e formazione al servizio delle istituzioni scolastiche per un inserimento sereno dei bambini nella scuola. E.C.O. -Epilessie Campania ODV –collabora con il Centro di Riferimento della Regione Campania diretto dalla Professoressa Leonilda Bilo dell’A.O.U. Federico II.
Lunedi 13 febbraio 2023 “Giornata Internazionale dell’Epilessia”.


La Giornata Internazionale dell’Epilessia è un evento mondiale che ogni anno, il secondo lunedì di febbraio, promuove la consapevolezza verso una malattia neurologica cronica tra le più diffuse al mondo. L’iniziativa vuole sensibilizzare l’opinione pubblica, volta alla conoscenza della malattia e rimuovere lo stigma che purtroppo ancora oggi è associato all’epilessia.

In Italia l’evento è promosso e patrocinato dalla LICE – Lega Italiana Contro l’Epilessia – Società Scientifica che riunisce gli epilettologi di tutta Italia e che ha tra le finalità statutarie anche quella di “battersi” contro lo stigma sociale. Anche in Campania il 13 febbraio 2023 si celebra la Giornata Mondiale dell’Epilessia.

L’obiettivo di migliorare la conoscenza dell’epilessia, una malattia neurologica cronica tra le più diffuse, che colpisce infatti circa 65 milioni di persone in tutto il mondo, di cui circa 500 mila in Italia e circa 50 mila nella sola Campania. Abbattere lo stigma sociale, che purtroppo ancora oggi grava sulle persone affette da Epilessie.


Una delle iniziative puntualmente associata alla Giornata Mondiale dell’Epilessia è rappresentata dall’ illuminazione serale in viola dei monumenti più rappresentativi delle città italiane. Il viola è il colore simbolo dell’epilessia.

Quest’anno nella nostra Regione, grazie anche al prezioso contributo di sensibilizzazione fornito dai membri della Associazione dei pazienti “ECO” (Epilessie Campania ODV), nella serata del 13 febbraio si illumineranno di viola i monumenti più rappresentativi dei comuni della Campania.


E.C.O. -Epilessie Campania ODV – infatti è un’associazione di volontariato senza scopo di lucro che tutela i diritti dei malati di epilessia e le loro famiglie e opera su tutto il territorio della Campania. Grazie anche alla preziosa collaborazione di un Comitato scientifico presieduto dalla Professoressa Leonilda Bilo Responsabile del Centro dell’Epilessia dell’A.O.U. Federico II – Centro di Riferimento della Regione Campania.

La persona con Epilessia soffre più che per la sua malattia, per tutto ciò che essa comporta soprattutto a livello sociale. La persona con Epilessia soffre più che per la sua malattia, per tutto ciò che essa compera soprattutto a livello sociale.

Hanno aderito all’iniziativa i sindaci dell’Area a nord di Napoli, saranno illuminati le Case comunali di Afragola, Casalnuovo, Caivano, Cardito, Casoria, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore.

Di redazione

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img