16.3 C
Napoli
domenica, Maggio 26, 2024

ENZO FALCO SINDACO: Comunicato stampa.

Contratto istituzionale di sviluppo. La firma presso la Chiesa di S. Paolo Apostolo, via delle Magnolie s.n.c., 80023 Caivano (NA), alle ore 17.00.

Un luogo simbolico quello scelto dalla Ministro Carfagna che ha fortemente voluto il Contratto Istituzionale di Sviluppo “Terra dei fuochi” che ha visto impegnati 61 Comuni tra la provincia di Caserta e quella di Napoli.

Un lavoro enorme sviluppato in pochi mesi dall’Agenzia per la Coesione e Invitalia.
Il centro motore del Cis sarà il progetto di riqualificazione dei Regi Lagni, fortemente voluto e spinto dal sottoscritto e dai Sindaci di Acerra e Marcianise che ha visto il recupero dell’idea di Andreas Kipar, un progetto commissionato, a suo tempo, dal Consorzio di bonifica del basso Volturno.

Su questo grande asse si innestano poi i diversi progetti dei singoli comuni.
Per Caivano ci sarà un potenziale finanziabile di circa 25 milioni di euro.

Nell’ordine di priorità dato dal Nucleo di valutazione abbiamo:

Teatro Caivano Arte Ambito di intervento euro 1.119.546,40;

Urban Regeneration Factory (“URF, Factory”) euro 2.500.000,00;

Rigenerazione urbana edifici residenziali pubblici parco verde con annesse aree a verde euro 8.154.304,00;

Riqualificazione di un immobile confiscato alla c.o. da adibire al centro del riuso aggregazione con le associazioni agro‐ambientali euro 2.739.535,20;

Riqualificazione immobile confiscato alla C.O., edificio da adibire a Centro Polifunzionale,Protezione Civile Comunale, raccolta dati inquinamento ambientale, aggregazione associazioni agro‐ambientali euro 1.250.392,01;

Completamento Castello Comunale euro 1.793.855,72;

Dalla terra dei fuochi all’eccellenze euro 4.030.625,00;

Forestazione zona ASI euro 1.447.800,50;

Riqualificazione strade poderali al contorno dei regi lagni euro 6.526.640,02.

Insomma un’altra buona notizia per i cittadini di Caivano.

Il Sindaco
Vincenzo Falco

di Redazione

Contratto istituzionale di sviluppo. La firma presso la Chiesa di S. Paolo Apostolo, via delle Magnolie s.n.c., 80023 Caivano (NA), alle ore 17.00.

Un luogo simbolico quello scelto dalla Ministro Carfagna che ha fortemente voluto il Contratto Istituzionale di Sviluppo “Terra dei fuochi” che ha visto impegnati 61 Comuni tra la provincia di Caserta e quella di Napoli.

Un lavoro enorme sviluppato in pochi mesi dall’Agenzia per la Coesione e Invitalia.
Il centro motore del Cis sarà il progetto di riqualificazione dei Regi Lagni, fortemente voluto e spinto dal sottoscritto e dai Sindaci di Acerra e Marcianise che ha visto il recupero dell’idea di Andreas Kipar, un progetto commissionato, a suo tempo, dal Consorzio di bonifica del basso Volturno.

Su questo grande asse si innestano poi i diversi progetti dei singoli comuni.
Per Caivano ci sarà un potenziale finanziabile di circa 25 milioni di euro.

Nell’ordine di priorità dato dal Nucleo di valutazione abbiamo:

Teatro Caivano Arte Ambito di intervento euro 1.119.546,40;

Urban Regeneration Factory (“URF, Factory”) euro 2.500.000,00;

Rigenerazione urbana edifici residenziali pubblici parco verde con annesse aree a verde euro 8.154.304,00;

Riqualificazione di un immobile confiscato alla c.o. da adibire al centro del riuso aggregazione con le associazioni agro‐ambientali euro 2.739.535,20;

Riqualificazione immobile confiscato alla C.O., edificio da adibire a Centro Polifunzionale,Protezione Civile Comunale, raccolta dati inquinamento ambientale, aggregazione associazioni agro‐ambientali euro 1.250.392,01;

Completamento Castello Comunale euro 1.793.855,72;

Dalla terra dei fuochi all’eccellenze euro 4.030.625,00;

Forestazione zona ASI euro 1.447.800,50;

Riqualificazione strade poderali al contorno dei regi lagni euro 6.526.640,02.

Insomma un’altra buona notizia per i cittadini di Caivano.

Il Sindaco
Vincenzo Falco

di Redazione

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img