24.5 C
Napoli
mercoledì, Maggio 29, 2024

GAETANO GRAZIANO A.D.C.C.: “Il decreto crea confusione, va corretto”.

Gaetano Graziano, vicepresidente nazionale Adcc (associazione direttori centri commerciali), eccellenza dell'Area Nord di Napoli, interviene sulle nuove disposizioni anti- COVID-19.

Gaetano Graziano, vicepresidente nazionale Adcc (associazione direttori centri commerciali), eccellenza dell’Area Nord di Napoli, interviene sulle nuove disposizioni anti- COVID-19. Tra dubbi e perplessità, un contributo di competenza, quanto ce ne vorrebbe di più.

Con la nuova stretta del Governo per arginare la diffusione Covid, dal 1° febbraio in tutti i negozi di prodotti non essenziali si potrà entrare solo con il green pass. Saranno esclusi: gli alimentari, le farmacie, le edicole, i tabacchi e le librerie.

Ecco cosa capire a questo punto, per entrare nel centro commerciale si deve mostrare di avere il Green Pass? E’ una domanda cui risponde il vicepresidente di Adcc (Associazione dei Direttori dei Centri Commerciali) Gaetano Graziano.

Con la nuova stretta che scatterà dal 1° febbraio, sembrerebbe, per ora, che non sia necessario un controllo del Green Pass all’ingresso del centro commerciale. Il perché è semplice da spiegare, è sempre consentito l’accesso se ci si deve recare presso gli alimentari, l’edicola o alla farmacia“.

Continua Graziano: “Comunque se il governo Draghi non chiarisce bene quali sono prodotti essenziali, ovvero in quali negozi si può entrare e quali no, si creerà una gran confusione. Gli ipermercati e i supermercati dovranno impedire l’accesso ai reparti di prodotti non essenziali oppure chiedere il green pass all’ingresso?.

Alla vigilia del passaggio in zona gialla della Campania speriamo non si cominci di nuovo con il valzer di dispositivi che cambiano continuamente. Governo nazionale, regionale e sindaco dovranno, davvero mettersi d’accordo per regole certe e chiare, nel rispetto di tutti.

di gianni bianco

Gaetano Graziano, vicepresidente nazionale Adcc (associazione direttori centri commerciali), eccellenza dell’Area Nord di Napoli, interviene sulle nuove disposizioni anti- COVID-19. Tra dubbi e perplessità, un contributo di competenza, quanto ce ne vorrebbe di più.

Con la nuova stretta del Governo per arginare la diffusione Covid, dal 1° febbraio in tutti i negozi di prodotti non essenziali si potrà entrare solo con il green pass. Saranno esclusi: gli alimentari, le farmacie, le edicole, i tabacchi e le librerie.

Ecco cosa capire a questo punto, per entrare nel centro commerciale si deve mostrare di avere il Green Pass? E’ una domanda cui risponde il vicepresidente di Adcc (Associazione dei Direttori dei Centri Commerciali) Gaetano Graziano.

Con la nuova stretta che scatterà dal 1° febbraio, sembrerebbe, per ora, che non sia necessario un controllo del Green Pass all’ingresso del centro commerciale. Il perché è semplice da spiegare, è sempre consentito l’accesso se ci si deve recare presso gli alimentari, l’edicola o alla farmacia“.

Continua Graziano: “Comunque se il governo Draghi non chiarisce bene quali sono prodotti essenziali, ovvero in quali negozi si può entrare e quali no, si creerà una gran confusione. Gli ipermercati e i supermercati dovranno impedire l’accesso ai reparti di prodotti non essenziali oppure chiedere il green pass all’ingresso?.

Alla vigilia del passaggio in zona gialla della Campania speriamo non si cominci di nuovo con il valzer di dispositivi che cambiano continuamente. Governo nazionale, regionale e sindaco dovranno, davvero mettersi d’accordo per regole certe e chiare, nel rispetto di tutti.

di gianni bianco

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img