24.5 C
Napoli
mercoledì, Maggio 29, 2024

NAPOLI: Viola il coprifuoco, aggredito da un carabiniere.

carabinieri sarebbero stati avvertiti con una telefonata, intorno alle 23:30 circa, in seguito alle lamentele dei cittadini per disturbo della quiete pubblica da parte del gruppo di cui faceva parte il ragazzo aggredito,

Un ragazzo è stato assalito da un carabiniere mentre passeggiava per le strade di Terzigno, stava circolando, probabilmente, durante l’orario del coprifuoco. Il video, ripreso dai residenti del posto, è diventato virale finendo su tutte le piattaforme social, da Youtube ad Instagram.

In seguito alla diffusione del video, è scattata un’indagine interna dei militari del comando provinciale di Napoli. Il ragazzo, è stato colpito con tre calci: al fianco, allo stomaco e alla gamba.

I carabinieri sarebbero stati avvertiti con una telefonata intorno alle 23:30 circa, in seguito alle lamentele dei cittadini per disturbo della quiete pubblica da parte del gruppo di cui faceva parte il ragazzo aggredito.

Sembra però che il resto del gruppo sia scappato, lasciandolo da solo. Indagini in corso per capire il motivo per cui il carabiniere ripreso abbia avuto questa condotta, rischia un procedimento disciplinare.

Non è nota al momento l’identità del giovane, si cerca di individuare anche l’autore del video residente riprende da un balcone quella che è probabilmente la scena finale dell’intervento dei due militari che sono stati già individuati dal Comando provinciale dei carabinieri di Napoli.

La pattuglia è intervenuta in circostanze ancora da chiarire. Non è nota al momento l’identità del giovane, si cerca di individuare anche l’autore del video. Il Comando Provinciale di Napoli, ha assicurato, tramite una nota, che certi comportamenti immorali, che deteriorano la dignità, l’onore e l’umanità dell’Arma, verranno assolutamente puniti.

di Elia Renza

Un ragazzo è stato assalito da un carabiniere mentre passeggiava per le strade di Terzigno, stava circolando, probabilmente, durante l’orario del coprifuoco. Il video, ripreso dai residenti del posto, è diventato virale finendo su tutte le piattaforme social, da Youtube ad Instagram.

In seguito alla diffusione del video, è scattata un’indagine interna dei militari del comando provinciale di Napoli. Il ragazzo, è stato colpito con tre calci: al fianco, allo stomaco e alla gamba.

I carabinieri sarebbero stati avvertiti con una telefonata intorno alle 23:30 circa, in seguito alle lamentele dei cittadini per disturbo della quiete pubblica da parte del gruppo di cui faceva parte il ragazzo aggredito.

Sembra però che il resto del gruppo sia scappato, lasciandolo da solo. Indagini in corso per capire il motivo per cui il carabiniere ripreso abbia avuto questa condotta, rischia un procedimento disciplinare.

Non è nota al momento l’identità del giovane, si cerca di individuare anche l’autore del video residente riprende da un balcone quella che è probabilmente la scena finale dell’intervento dei due militari che sono stati già individuati dal Comando provinciale dei carabinieri di Napoli.

La pattuglia è intervenuta in circostanze ancora da chiarire. Non è nota al momento l’identità del giovane, si cerca di individuare anche l’autore del video. Il Comando Provinciale di Napoli, ha assicurato, tramite una nota, che certi comportamenti immorali, che deteriorano la dignità, l’onore e l’umanità dell’Arma, verranno assolutamente puniti.

di Elia Renza

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img