24.5 C
Napoli
mercoledì, Maggio 29, 2024

QUARTIERE MATERDEI – Prendi i soldi e scappa.

Quartiere Materdei Napoli, una vincita da mezzo milione di euro si trasforma in un fatto di cronaca che a raccontarla potrebbe aver ispirato una commedia tragicomica. Una vincita, fin qui nulla di strano, non fosse altro per l’augurio di ognuno di noi che a beccare i soldi possa essere stata una persona che ne abbia davvero bisogno.

Quartiere Materdei Napoli, una vincita da mezzo milione di euro si trasforma in un fatto di cronaca, il racconto potrebbe ispirare una commedia tragicomica. Una vincita al “gratta e vinci“, fin qui nulla di strano. Ad ogni evento del genere tutti noi ci auguriamo che a beccare i soldi possa essere stata una persona che ne abbia davvero bisogno.

Invece il fatto si trasforma in un evento che entrerà negli annali della cronaca. La prima cosa che viene in mente, il t0itolo della pellicola cult di Woody Allen “Prendi​ i soldi e scappa”. Veniamo alla cronaca dei fatti. Sabato sera presso l’Aeroporto di Fiumicino, un uomo viene bloccato mentre era pronto all’imbarco per le Canarie.

Gli agenti della Polizia lo arrestano per aver rubato ad una settantenne un gratta e vinci da mezzo milione di euro. Venerdì scorso, nel popoloso quartiere Materdei, una signora incredula della vincita si rivolge ad un dipendente della ricevitoria, ha vinto mezzo milione di euro.

Il dipendente stesso si rivolge a questo punto al titolare della tabaccheria che invece di complimentarsi con la signora, scappa via. Il tabaccaio uscendo dall’esercizio commerciale, ​ sale su di uno scooter e scappa via facendo perdere le sue tracce. La settantenne disperata si rivolge alle forze dell’ordine, ai carabinieri precisamente, denunciando il tabaccaio.

I carabinieri della Compagnia denunciano il tabaccaio cinquantasettenne per furto e iniziano ad indagare per bloccarlo. l’Agenzia Dogane e Monopolio di Stato intanto ha avviato il procedimento per la​ sospensione della licenza alla tabaccheria-ricevitoria, bloccando la riscossione del biglietto che non è stato ancora ritrovato per giunta.

Il cinquantasettenne risulta incensurato, non essendoci misure restrittive a suo carico, ha la possibilità di lasciare il paese senza che ci possano essere impedimenti, la legge lo consente. Cosa dire di questa storia, di sicuro una domanda: “Ma cosa è passato per la mente all’uomo?”, un gesto di follia, di disperazione, di incoscienza, chissà.

Purtroppo questi eventi accadono periodicamente. Non a caso l’arte della recitazione ci ha regalato uno spaccato straordinario della fantasia della commedia di Eduardo e la sua “Non ti pago”. Speriamo la cosa si risolva per il meglio e la signora e si possa godere la “sua” fortunata vincita.

Il tabaccaio intanto si continuerà a mordere le mani per aver perso di vista quel biglietti. Peccato solo che la sua attività di ricevitoria non possa godere della caterba di giocate al lotto che la città di Napoli effettuerà sull’accaduto. La nostra straordinaria Metropoli guarda sempre con ironia a queste cose e senza alcun riguardo per fatti, cose o persone, tenterà la fortuna sulla sfortuna o degli altri.


Di Luigi Eucalipto

Quartiere Materdei Napoli, una vincita da mezzo milione di euro si trasforma in un fatto di cronaca, il racconto potrebbe ispirare una commedia tragicomica. Una vincita al “gratta e vinci“, fin qui nulla di strano. Ad ogni evento del genere tutti noi ci auguriamo che a beccare i soldi possa essere stata una persona che ne abbia davvero bisogno.

Invece il fatto si trasforma in un evento che entrerà negli annali della cronaca. La prima cosa che viene in mente, il t0itolo della pellicola cult di Woody Allen “Prendi​ i soldi e scappa”. Veniamo alla cronaca dei fatti. Sabato sera presso l’Aeroporto di Fiumicino, un uomo viene bloccato mentre era pronto all’imbarco per le Canarie.

Gli agenti della Polizia lo arrestano per aver rubato ad una settantenne un gratta e vinci da mezzo milione di euro. Venerdì scorso, nel popoloso quartiere Materdei, una signora incredula della vincita si rivolge ad un dipendente della ricevitoria, ha vinto mezzo milione di euro.

Il dipendente stesso si rivolge a questo punto al titolare della tabaccheria che invece di complimentarsi con la signora, scappa via. Il tabaccaio uscendo dall’esercizio commerciale, ​ sale su di uno scooter e scappa via facendo perdere le sue tracce. La settantenne disperata si rivolge alle forze dell’ordine, ai carabinieri precisamente, denunciando il tabaccaio.

I carabinieri della Compagnia denunciano il tabaccaio cinquantasettenne per furto e iniziano ad indagare per bloccarlo. l’Agenzia Dogane e Monopolio di Stato intanto ha avviato il procedimento per la​ sospensione della licenza alla tabaccheria-ricevitoria, bloccando la riscossione del biglietto che non è stato ancora ritrovato per giunta.

Il cinquantasettenne risulta incensurato, non essendoci misure restrittive a suo carico, ha la possibilità di lasciare il paese senza che ci possano essere impedimenti, la legge lo consente. Cosa dire di questa storia, di sicuro una domanda: “Ma cosa è passato per la mente all’uomo?”, un gesto di follia, di disperazione, di incoscienza, chissà.

Purtroppo questi eventi accadono periodicamente. Non a caso l’arte della recitazione ci ha regalato uno spaccato straordinario della fantasia della commedia di Eduardo e la sua “Non ti pago”. Speriamo la cosa si risolva per il meglio e la signora e si possa godere la “sua” fortunata vincita.

Il tabaccaio intanto si continuerà a mordere le mani per aver perso di vista quel biglietti. Peccato solo che la sua attività di ricevitoria non possa godere della caterba di giocate al lotto che la città di Napoli effettuerà sull’accaduto. La nostra straordinaria Metropoli guarda sempre con ironia a queste cose e senza alcun riguardo per fatti, cose o persone, tenterà la fortuna sulla sfortuna o degli altri.


Di Luigi Eucalipto

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img