23 C
Napoli
mercoledì, Maggio 22, 2024

SARA RONDINONE: “Colpa di Nietzsche”.

E’ in uscita da qualche giorno il primo impegno letterario della giovanissima scrittrice casertana Sara Rondinone, studentessa del Liceo scientifico “Armando Diaz”.

Sara Rondinone pubblica un  lavoro letterario che è stato un progetto ideato in una sola notte.

E’ in uscita da qualche giorno il primo impegno letterario della giovanissima scrittrice casertana Sara Rondinone, studentessa del Liceo scientifico “Armando Diaz”. Appassionata di arte in tutte le sue forme, oltre la scrittura non disdegna di dipingere e  dedicarsi al canto. Sara è una ragazza impegnata anche nella vita quotidiana, ci tiene a sottolineare di essere: “fortemente femminista”.

Partecipa spesso a dibattiti sociali riguardanti la questione. Il titolo del suo libro è : “Colpa di Nietzsche” . Il testo nasce come se fosse un diario, un po’ come lo zibaldone di Leopardi: “Confusionario ma al tempo stesso intelligibile.” Sara Rondinone sottolinea: “Un poco come me, costantemente in bilico tra musica, pittura e scrittura.”

A una nostra domanda specifica, risponde:

Il libro è stato un progetto ideato in una sola notte, essendo ancora una liceale affronto la mia quotidiana sessione di studio. Sono particolarmente affascinata dalla figura di questo filosofo. Dalla sua teoria tra dionisiaco e apollineo, ho iniziato a scrivere e riordinare tutte le immagini che mi passavano per la mente. Ho provato a tradurre quei colori, quegli odori e quelle voci in parole”.

Di cosa parla il libro?

Di arte, l’arte è ovunque la si vuol vedere: la sofferenza è arte, la poesia è arte, l’amore, l’odio, i sogni, i luoghi, le immagini, l’essere umano stesso, tutto è arte. Per vivere nell’arte bisogna prima morirci dentro, in questo libro avviene proprio questo processo: nascita, morte e resurrezione.”

Altre note da sottolineare?

Innanzitutto sulla copertina del libro, che nasce come un dipinto che avevo realizzato su tela tempo fa, rivisitato digitalmente.”

Un lavoro che ha avuto input esterni?

Non ho certo la presunzione di prendermi tutti i meriti, ringrazio le mie docenti di italiano e filosofia: Stefania Lombardi e Elisabetta Solaro. Loro due mi hanno sempre spronata nel consolidare e potenziare questa forza suggestiva, capace di sviluppare arte”.

Ancora:

Ringrazio anche tutte le mie ispirazioni poetiche, protagoniste di ogni capitolo. Il mio augurio, che possa essere per chi mi leggerà, una buona lettura e un buon viaggio introspettivo, affinché, aiuti a partorire dal caos, una stella che danzi.”

Il libro e fin da ora disponibile su amazon:

www.amazon.it/dp/B09M5D1KCK#

di Fiore Marro   

Sara Rondinone pubblica un  lavoro letterario che è stato un progetto ideato in una sola notte.

E’ in uscita da qualche giorno il primo impegno letterario della giovanissima scrittrice casertana Sara Rondinone, studentessa del Liceo scientifico “Armando Diaz”. Appassionata di arte in tutte le sue forme, oltre la scrittura non disdegna di dipingere e  dedicarsi al canto. Sara è una ragazza impegnata anche nella vita quotidiana, ci tiene a sottolineare di essere: “fortemente femminista”.

Partecipa spesso a dibattiti sociali riguardanti la questione. Il titolo del suo libro è : “Colpa di Nietzsche” . Il testo nasce come se fosse un diario, un po’ come lo zibaldone di Leopardi: “Confusionario ma al tempo stesso intelligibile.” Sara Rondinone sottolinea: “Un poco come me, costantemente in bilico tra musica, pittura e scrittura.”

A una nostra domanda specifica, risponde:

Il libro è stato un progetto ideato in una sola notte, essendo ancora una liceale affronto la mia quotidiana sessione di studio. Sono particolarmente affascinata dalla figura di questo filosofo. Dalla sua teoria tra dionisiaco e apollineo, ho iniziato a scrivere e riordinare tutte le immagini che mi passavano per la mente. Ho provato a tradurre quei colori, quegli odori e quelle voci in parole”.

Di cosa parla il libro?

Di arte, l’arte è ovunque la si vuol vedere: la sofferenza è arte, la poesia è arte, l’amore, l’odio, i sogni, i luoghi, le immagini, l’essere umano stesso, tutto è arte. Per vivere nell’arte bisogna prima morirci dentro, in questo libro avviene proprio questo processo: nascita, morte e resurrezione.”

Altre note da sottolineare?

Innanzitutto sulla copertina del libro, che nasce come un dipinto che avevo realizzato su tela tempo fa, rivisitato digitalmente.”

Un lavoro che ha avuto input esterni?

Non ho certo la presunzione di prendermi tutti i meriti, ringrazio le mie docenti di italiano e filosofia: Stefania Lombardi e Elisabetta Solaro. Loro due mi hanno sempre spronata nel consolidare e potenziare questa forza suggestiva, capace di sviluppare arte”.

Ancora:

Ringrazio anche tutte le mie ispirazioni poetiche, protagoniste di ogni capitolo. Il mio augurio, che possa essere per chi mi leggerà, una buona lettura e un buon viaggio introspettivo, affinché, aiuti a partorire dal caos, una stella che danzi.”

Il libro e fin da ora disponibile su amazon:

www.amazon.it/dp/B09M5D1KCK#

di Fiore Marro   

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img