23 C
Napoli
mercoledì, Maggio 22, 2024

VLADIMIR PUTIN: Il bugiardo.

Vladimir Putin ha iniziato la guerra contro l'Ucraina. Dico Putin perché stento a credere che i russi, parlo del popolo, siano felici di questo

I primi effetti dell’aggressione russa al popolo ucraino

Vladimir Putin ha iniziato la guerra contro l’Ucraina. Dico Putin perché stento a credere che i russi, parlo del popolo, siano felici di questo. I signori della guerra dell’ex Unione sovietica si sfregano le mani in attesa che aumenti la tensione e si scateni una Guerra totale contro l’Ucraina. Ascoltiamo in questi giorni Putin parlare dell’Ucraina, territorio russo. Nulla di più falso.

Volodymyr Zelens’kyj Presidente dell’Ucraina

Il termine “Ucraina” si traduce dall’antico ucraino con ” terra di confine”. Il confine ultimo dell’Europa prima della terra dei Tartari, dei cosacchi, degli ungari, dei buldari, dei magiari, dei Mongoli, di tutti i popoli nomadi da Caucaso al Baltico. Nel medioevo l’Ucraina unì tanti popoli e fondò un’entità. Mosca era una foresta, altro che padrone dell’Ucraina.

Aleiksander Lucaschenko Presidente della Bielorussia alleato di Putin

Solo dopo Pietro il Grande la Russia inizio l’espansione verso il mondo occidentale. Inutile fare la storie di un grande popolo che dal comunismo in poi ha vissuto solo il totalitarismo a parte l’epoca di Gorbaciov e Boris Elstin.

Oggi, per motivi davvero poco nobili, Putin invade l’Ucraina per difendere i russi che vivono nelle regioni ucraine, per le materie prime che contiene quel sottosuolo. Altra fesserie, i confini della Nato che, arrivano alle Repubbliche baltiche di Lituania, Estonia e Lettonia.

Nessuna verità e Vladimir Putin con il compagno di merenda Lucascenko umilieranno l’Ucraina e il suo popolo. La Cina ci regala il Covid-19, la Russia la guerra in Europa. Dall’oriente non arriva mai niente di buono, lo insegna la storia, fortunatamente dai Greci ad oggi l’Europa resiste. La Russia di Putin ne è la prova, con le sue bugie e la sua irresponsabilità lo sta dimostrando.

di Luigi Eucalipto

I primi effetti dell’aggressione russa al popolo ucraino

Vladimir Putin ha iniziato la guerra contro l’Ucraina. Dico Putin perché stento a credere che i russi, parlo del popolo, siano felici di questo. I signori della guerra dell’ex Unione sovietica si sfregano le mani in attesa che aumenti la tensione e si scateni una Guerra totale contro l’Ucraina. Ascoltiamo in questi giorni Putin parlare dell’Ucraina, territorio russo. Nulla di più falso.

Volodymyr Zelens’kyj Presidente dell’Ucraina

Il termine “Ucraina” si traduce dall’antico ucraino con ” terra di confine”. Il confine ultimo dell’Europa prima della terra dei Tartari, dei cosacchi, degli ungari, dei buldari, dei magiari, dei Mongoli, di tutti i popoli nomadi da Caucaso al Baltico. Nel medioevo l’Ucraina unì tanti popoli e fondò un’entità. Mosca era una foresta, altro che padrone dell’Ucraina.

Aleiksander Lucaschenko Presidente della Bielorussia alleato di Putin

Solo dopo Pietro il Grande la Russia inizio l’espansione verso il mondo occidentale. Inutile fare la storie di un grande popolo che dal comunismo in poi ha vissuto solo il totalitarismo a parte l’epoca di Gorbaciov e Boris Elstin.

Oggi, per motivi davvero poco nobili, Putin invade l’Ucraina per difendere i russi che vivono nelle regioni ucraine, per le materie prime che contiene quel sottosuolo. Altra fesserie, i confini della Nato che, arrivano alle Repubbliche baltiche di Lituania, Estonia e Lettonia.

Nessuna verità e Vladimir Putin con il compagno di merenda Lucascenko umilieranno l’Ucraina e il suo popolo. La Cina ci regala il Covid-19, la Russia la guerra in Europa. Dall’oriente non arriva mai niente di buono, lo insegna la storia, fortunatamente dai Greci ad oggi l’Europa resiste. La Russia di Putin ne è la prova, con le sue bugie e la sua irresponsabilità lo sta dimostrando.

di Luigi Eucalipto

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img