30.8 C
Napoli
giovedì, Giugno 20, 2024

CONVEGNO TRASPORTI: Smart Cities e Città Metropolitana.

Convegno trasporti organizzato dal Partito Democratico di Afragola, ieri 16 giugno 2022, presso la Scuola dell'Addolorata in Piazza Castello.

Convegno trasporti organizzato dal Partito Democratico di Afragola, ieri 16 giugno 2022, presso la Scuola dell’Addolorata in Piazza Castello.

In perfetto orario è iniziato il dibattito organizzato dal Partito Democratico di Afragola per parlare della mobilità o trasporto leggero. Con un post il Pd afragolese aveva anticipato i temi: “Nelle ultime settimane si sono susseguite tante notizie sugli investimenti in mobilità e sostenibilità sui nostri territori: gli ulteriori investimenti di FS sulla Napoli-Bari, lo sblocco del finanziamento ministeriale per la futura metropolitana Afragola – Capodichino – Cavour (“linea 10”), i 53 milioni di euro del PNRR per il progetto “Smart City Napoli Nord”. Ma quali i dettagli, le tempistiche, le opportunità conseguenti? E come si inseriscono in una nuova e concreta concezione di Città Metropolitana? Come Afragola può sfruttare questa nuova centralità?”

Domenico Tuccillo ex sindaco e Umberto De Gregorio presidente Eav

Erano presenti: Francesco Zanfardino segretario cittadino, Giuseppe Cirillo – Project manager, Edoardo Cosenza – Assessore infrastrutture e mobilità del Comune di Napoli, Giuseppe Cirillo Vicesindaco della Città Metroplitana di Napoli e Mario Casillo – Capogruppo del Partito democratico in Regione Campania. In collegamento video l’ex Sindaco e parlamentare di Afragola Domenico Tuccillo e Umberto De Gregorio – Presidente E.A.V. HA partecipato al dibattito l’ex sindaco di Caivano Domenico Semplice. In Sala amministratori e consiglieri comunali, il Sindaco di Frattaminore Giuseppe Bencivenga e Antonio Pannone, sindaco di Afragola.

Tutti gli interventi sono stati di grande spessore tecnico e di indirizzo politico, dalla Stazione dell’Alta velocità al trasporto urbano. C’è stato un intervallo fuori tema quando la parola è stata concessa al rappresentante dell’Associazione popolare “Casa mia – no abbattimenti”, che ha chiesto di intervenire per evitare il rischio di abbattimenti.

Giuseppe Cirillo, Vicesindaco della Città metropolitana di Napoli: “Afragola è una città oggi che riveste un ruolo strategico e fondamentale per l’Alta Velocità, ma bisogna immaginare anche che il trasporto leggero su ferro sia importante. Una sinergia tra Regione Campania, Comuni e Città metropolitana, per creare ha la condizione di collegare l’Arera nord alla città d Napoli. I comuni Nord di Napoli non hanno risorse economiche che provengono dal mare, dai siti archeologici, qui, l’unica vera risorsa sono i cittadini. Lo spirito del convegno non è solo dire cosa stiamo facendo ma soprattutto come vogliamo disegnare la Città Metropolitana del futuro. Vogliamo renderla vivibile e soprattutto, con l’aiuto della Regione Campania, soprattutto per creare una Metropolitana che colleghi tutti i comuni a Napoli”.

Le conclusioni del capogruppo nell’Assemblea regionale della Campania Mario Casillo: “Bisogna elogiare Edoardo Cosenza, assessore alla mobilità del Comune di Napoli, per aver sostituito il progetto della metropolitana verso Bagnoli, proponendo la linea in Tram. Opera meno costoso, soprattutto per la manutenzione. Afragola, la sua stazione dell’Alta velocità, nel tempo, sarà più importante della stessa Stazione di Napoli centrale. La città dei servizi, bisognerà crearla qui, intorno alla T.A.V., perchè è più facile arrivare qui, dalle altre parti della regione che a Napoli. L’Area a Nord di Napoli, priva di turismo e siti storici, è stata sempre considerata un’Area dormitorio. Un’esperienza che ho vissuto in questo periodo elettorale, due imprenditori hanno eliminato il marchio ‘Made in Italty’, per inserire ‘Made in Acerra’. Un segno di identità che dovrà essere recuperato in questi comuni del napoletano”.

ANCORA: “In questa Area mancano progetti seri che superi i cinquanta milioni di euro non ci sono o sono pochi come quello Cardito-Caivano proposto da Giuseppe Cirillo con i fondi del P.N.R.R.. In tanti criticano il presidente De luca perchè cautela solo Salerno. Sarà vero che predilige maggiormente il suo territorio ma lo stesso dovete fare voi proponendo progetti seri, progetti di ”Area vasta’, mettiamo insieme i comuni. I soldi ci sono bisogna mettere insieme idee, noi ci saremo”.

di Fernando Graziano

Convegno trasporti organizzato dal Partito Democratico di Afragola, ieri 16 giugno 2022, presso la Scuola dell’Addolorata in Piazza Castello.

In perfetto orario è iniziato il dibattito organizzato dal Partito Democratico di Afragola per parlare della mobilità o trasporto leggero. Con un post il Pd afragolese aveva anticipato i temi: “Nelle ultime settimane si sono susseguite tante notizie sugli investimenti in mobilità e sostenibilità sui nostri territori: gli ulteriori investimenti di FS sulla Napoli-Bari, lo sblocco del finanziamento ministeriale per la futura metropolitana Afragola – Capodichino – Cavour (“linea 10”), i 53 milioni di euro del PNRR per il progetto “Smart City Napoli Nord”. Ma quali i dettagli, le tempistiche, le opportunità conseguenti? E come si inseriscono in una nuova e concreta concezione di Città Metropolitana? Come Afragola può sfruttare questa nuova centralità?”

Domenico Tuccillo ex sindaco e Umberto De Gregorio presidente Eav

Erano presenti: Francesco Zanfardino segretario cittadino, Giuseppe Cirillo – Project manager, Edoardo Cosenza – Assessore infrastrutture e mobilità del Comune di Napoli, Giuseppe Cirillo Vicesindaco della Città Metroplitana di Napoli e Mario Casillo – Capogruppo del Partito democratico in Regione Campania. In collegamento video l’ex Sindaco e parlamentare di Afragola Domenico Tuccillo e Umberto De Gregorio – Presidente E.A.V. HA partecipato al dibattito l’ex sindaco di Caivano Domenico Semplice. In Sala amministratori e consiglieri comunali, il Sindaco di Frattaminore Giuseppe Bencivenga e Antonio Pannone, sindaco di Afragola.

Tutti gli interventi sono stati di grande spessore tecnico e di indirizzo politico, dalla Stazione dell’Alta velocità al trasporto urbano. C’è stato un intervallo fuori tema quando la parola è stata concessa al rappresentante dell’Associazione popolare “Casa mia – no abbattimenti”, che ha chiesto di intervenire per evitare il rischio di abbattimenti.

Giuseppe Cirillo, Vicesindaco della Città metropolitana di Napoli: “Afragola è una città oggi che riveste un ruolo strategico e fondamentale per l’Alta Velocità, ma bisogna immaginare anche che il trasporto leggero su ferro sia importante. Una sinergia tra Regione Campania, Comuni e Città metropolitana, per creare ha la condizione di collegare l’Arera nord alla città d Napoli. I comuni Nord di Napoli non hanno risorse economiche che provengono dal mare, dai siti archeologici, qui, l’unica vera risorsa sono i cittadini. Lo spirito del convegno non è solo dire cosa stiamo facendo ma soprattutto come vogliamo disegnare la Città Metropolitana del futuro. Vogliamo renderla vivibile e soprattutto, con l’aiuto della Regione Campania, soprattutto per creare una Metropolitana che colleghi tutti i comuni a Napoli”.

Le conclusioni del capogruppo nell’Assemblea regionale della Campania Mario Casillo: “Bisogna elogiare Edoardo Cosenza, assessore alla mobilità del Comune di Napoli, per aver sostituito il progetto della metropolitana verso Bagnoli, proponendo la linea in Tram. Opera meno costoso, soprattutto per la manutenzione. Afragola, la sua stazione dell’Alta velocità, nel tempo, sarà più importante della stessa Stazione di Napoli centrale. La città dei servizi, bisognerà crearla qui, intorno alla T.A.V., perchè è più facile arrivare qui, dalle altre parti della regione che a Napoli. L’Area a Nord di Napoli, priva di turismo e siti storici, è stata sempre considerata un’Area dormitorio. Un’esperienza che ho vissuto in questo periodo elettorale, due imprenditori hanno eliminato il marchio ‘Made in Italty’, per inserire ‘Made in Acerra’. Un segno di identità che dovrà essere recuperato in questi comuni del napoletano”.

ANCORA: “In questa Area mancano progetti seri che superi i cinquanta milioni di euro non ci sono o sono pochi come quello Cardito-Caivano proposto da Giuseppe Cirillo con i fondi del P.N.R.R.. In tanti criticano il presidente De luca perchè cautela solo Salerno. Sarà vero che predilige maggiormente il suo territorio ma lo stesso dovete fare voi proponendo progetti seri, progetti di ”Area vasta’, mettiamo insieme i comuni. I soldi ci sono bisogna mettere insieme idee, noi ci saremo”.

di Fernando Graziano

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img