18.3 C
Napoli
mercoledì, Maggio 22, 2024

GAETANO GONDOLA: Ricomincio da Nereto

Il giovane talento frattese Gaetano Gondola, ricomincia dal Nereto, squadra abruzzese che milita nel campionato di serie D, girone F.

Gaetano Gondola con la maglia del Nereto nel ruolo di attaccante.

Gaetano Gondola, giovane talento frattese, ricomincia dal Nereto, squadra abruzzese che milita nel campionato di serie D, girone F. Nereto è un piccola realtà abbruzzese in provincia di Teramo, nella Val Vibrata. Luogo tranquillo tra mare e verde, è il posto ideale per viveri in tranquillità. Cinquemila anime in tutto e una grande passione per il calcio. Gaetano, giovane talento del calcio frattese, vive una nuova esperienza calcistica, dopo la parentesi a Isernia in Molise. Ricordiamo che Gaetano ha appena diciotto anni e al suo attivo esperienze calcistiche con il Napoli, la Fiorentina e il Benevento. Parliamo del campionato allievi ma parliamo anche di una giovanissima promessa del calcio napoletano.

Il passaggio a Benevento durante questi anni terribili ha lanciato Gaetano e la squadra sannita detiene ancora il cartellino dell’attaccante frattese. Quest’anno calcistico Gaetano è stato ceduto, con la formula del prestito, al Nereto Calcio 1914. La squadra rossoblu milita nel Campionato di Serie D del girone F. Deve ancora farsi le ossa Gondola e i campionati minori sono l’ideale per imparare il mestiere del calcio e lui ne è consapevole. L’anno scorso lo incontrai, era appena passato all’Isernia calcio per disputare un campionato condizionato dal Covid-19.

Lo sport è stato condizionato in quel periodo da tamponi, quarantene e quant’altro, di conseguenza falsato. Comunque bisognava ripartire, il calcio in particolare, in un modo o nell’altro. Il motivo della sua cessione dal Benevento all’Isernia è stata l’occasione di un’esperienza in prima squadra che affascina più di una panchina scomoda anche se di un Club maggiore. L’esperienza nelle categorie inferiori serve non solo al corpo ma anche a rinforzare il carattere di un calciatore. Incontro Gaetano nella scuola che ha lasciato tre anni fa, l’Isis Filangieri di Frattamaggiore, per trasferirsi in una scuola di Benevento. Non dimentichiamo che questo Istituto ha accompagnato i fratelli Lorenzo, Roberto e Marco Insigne e lo scorso anno qui si è diplomato Davide Costanzo che oggi milita con il Napoli per partecipare al Campionato Primavera 2021-2022.

Una scuola di Campioni il Filangieri e Gaetano ricorda volentieri gli amici e i due anni di esperienza tra i banchi della scuola di Frattamaggiore, la sua città. Si diplomerà quest’anno in Abbruzzo: “Mens sane in corpore sano“, dicevano i latini e i giovani sportivi comprendono oggi il valore della scuola legato all’impegno sportivo. La squadra del Nereto non coltiva, ad oggi, grandi ambizioni, punta alla salvezza e spesso questo atteggiamento ha dato risultati migliori, speriamo sia proprio Gaetano a contribuire alle ambizioni della squadra abruzzese. Gaetano gioca da esterno destro d’attacco, oggi non esistono più le ali come un tempo.

Il nostro augurio per Gaetano Gondola è che cresca calcisticamente e umanamente così com’è: “Educato, serio e simpatico”. Da appassionato del calcio gli consiglio di coltivare anche una qualità fondamentale in campo per un attaccante, la cattiveria agonistica. Il che non significa fare del male ma essere aggressivi e non lasciarsi aggredire. Sono sicuro del suo successo, arriverà e presto, Gaetano lo merita. Davvero questa potrebbe essere l’occasione giusta., Magari accompagnata da un pò di fortuna che davvero non guasta mai e spesso è necessaria per grandi traguardi.

di gianni bianco

Gaetano Gondola con la maglia del Nereto nel ruolo di attaccante.

Gaetano Gondola, giovane talento frattese, ricomincia dal Nereto, squadra abruzzese che milita nel campionato di serie D, girone F. Nereto è un piccola realtà abbruzzese in provincia di Teramo, nella Val Vibrata. Luogo tranquillo tra mare e verde, è il posto ideale per viveri in tranquillità. Cinquemila anime in tutto e una grande passione per il calcio. Gaetano, giovane talento del calcio frattese, vive una nuova esperienza calcistica, dopo la parentesi a Isernia in Molise. Ricordiamo che Gaetano ha appena diciotto anni e al suo attivo esperienze calcistiche con il Napoli, la Fiorentina e il Benevento. Parliamo del campionato allievi ma parliamo anche di una giovanissima promessa del calcio napoletano.

Il passaggio a Benevento durante questi anni terribili ha lanciato Gaetano e la squadra sannita detiene ancora il cartellino dell’attaccante frattese. Quest’anno calcistico Gaetano è stato ceduto, con la formula del prestito, al Nereto Calcio 1914. La squadra rossoblu milita nel Campionato di Serie D del girone F. Deve ancora farsi le ossa Gondola e i campionati minori sono l’ideale per imparare il mestiere del calcio e lui ne è consapevole. L’anno scorso lo incontrai, era appena passato all’Isernia calcio per disputare un campionato condizionato dal Covid-19.

Lo sport è stato condizionato in quel periodo da tamponi, quarantene e quant’altro, di conseguenza falsato. Comunque bisognava ripartire, il calcio in particolare, in un modo o nell’altro. Il motivo della sua cessione dal Benevento all’Isernia è stata l’occasione di un’esperienza in prima squadra che affascina più di una panchina scomoda anche se di un Club maggiore. L’esperienza nelle categorie inferiori serve non solo al corpo ma anche a rinforzare il carattere di un calciatore. Incontro Gaetano nella scuola che ha lasciato tre anni fa, l’Isis Filangieri di Frattamaggiore, per trasferirsi in una scuola di Benevento. Non dimentichiamo che questo Istituto ha accompagnato i fratelli Lorenzo, Roberto e Marco Insigne e lo scorso anno qui si è diplomato Davide Costanzo che oggi milita con il Napoli per partecipare al Campionato Primavera 2021-2022.

Una scuola di Campioni il Filangieri e Gaetano ricorda volentieri gli amici e i due anni di esperienza tra i banchi della scuola di Frattamaggiore, la sua città. Si diplomerà quest’anno in Abbruzzo: “Mens sane in corpore sano“, dicevano i latini e i giovani sportivi comprendono oggi il valore della scuola legato all’impegno sportivo. La squadra del Nereto non coltiva, ad oggi, grandi ambizioni, punta alla salvezza e spesso questo atteggiamento ha dato risultati migliori, speriamo sia proprio Gaetano a contribuire alle ambizioni della squadra abruzzese. Gaetano gioca da esterno destro d’attacco, oggi non esistono più le ali come un tempo.

Il nostro augurio per Gaetano Gondola è che cresca calcisticamente e umanamente così com’è: “Educato, serio e simpatico”. Da appassionato del calcio gli consiglio di coltivare anche una qualità fondamentale in campo per un attaccante, la cattiveria agonistica. Il che non significa fare del male ma essere aggressivi e non lasciarsi aggredire. Sono sicuro del suo successo, arriverà e presto, Gaetano lo merita. Davvero questa potrebbe essere l’occasione giusta., Magari accompagnata da un pò di fortuna che davvero non guasta mai e spesso è necessaria per grandi traguardi.

di gianni bianco

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img