12.5 C
Napoli
martedì, Dicembre 5, 2023

IL FILM CONSIGLIATO: The last duel di Ridley Scott.

Il film consigliato oggi è ""The Last Duel", di Ridley Scott, che si cimenta di nuovo in un soggetto storico.

Il film consigliato oggi è “”The Last Duel”, di Ridley Scott, che si cimenta di nuovo in un soggetto storico.


Cast – Matt Damon • Adam Driver • Jodie Comer • Ben Affleck .


La storia vera di un delitto, uno scandalo e dell’ultimo duello legale nella Francia medievale.
Sir Ridley Scott ci concede un suo ennesimo capolavoro, in un dramma epico e storico.


La storia del duello tra Jean de Carrouges e Jacques Le Gris, due amici diventati rivali. Quando la moglie di Carrouges viene molestata da Le Gris, cosa che lui nega, lei non rimane in silenzio e lo accusa.


L’ultimo duello di Dio è la storia vera di un crimine, racconto scritto da Eric Jager nel 2004. The Last Duel riporta l’ultimo duello legale di Francia, avvenuto nel XIV secolo.

Ad affrontarsi furono il cavaliere Jean de Carrouges magistralmente interpretato da Matt Damon e lo scudiero Jacques Le Gris impersonato da Adam Driver. Una storia di violenza carnale subita da Marguerite de Thibouville (Jodie Comer), a opera di Le Gris, violenza che l’uomo nega.

Il verdetto finale, viene affidato dal Re di Francia, al giudizio di Dio. Lo scontro, se Sir Carrouges avesse perso, sarebbe stata la prova della falsità delle accuse e la donna sarebbe stata bruciata viva.


La storia di The Last Duel emoziona e sorprende. La trama racconta gli eventi da tre diverse angolazioni, quella dei punti di vista degli interpreti principali del dramma: Carrouges, Le Gris e Marguerite. Il risultato è un commistione in cui la verità evade continuamente, fino alla terza versione.

Quella della donna, vittima di violenza è l’unica a parlare dell’accaduto in maniera veritiera. Mentre le prime due prospettive tendono a fornire una visione eroica dei fatti, addirittura romanticizzandoli.

Il punto di vista di Marguerite svela l’orrore dietro la cavalleria: un mondo dove l’unico potere che conta è quello degli uomini, dove la giustizia non esiste e la verità può costarti la vita. The Last Duel è la storia del coraggio di una donna che sceglie di dire la verità ad ogni costo.

Un fatto eccezionale, pensando all’epoca in cui è ambientato il film. Un’epoca per molti aspetti e per fortuna è molto lontana dalla nostra. Scott raccontare la vicenda attraverso un’atmosfera regale, che pervade il periodo storico.

Anche se si ha la sensazione che il tutto si svolge in un ambiente ostile, per le donne del tempo.
La regia è esplosiva, specialmente nelle scene d’azione. Scott rievoca scontri che ci ha già regalato in storie come i Duellanti.

Avvincente e angosciante lo scontro finale, dove la tensione è oltremodo palpabile e Scott dimostra tutta la sua maestria. Impossibile non menzionare il cast, scelto con attenzione.

Adam Driver brilla nei panni dello scudiero lascivo e narcisista, mentre Matt Damon è perfetto per la parte dello zotico cavaliere. Anche Ben Affleck, che interpreta il conte Pierre d’Alençon, risulta all’altezza del ruolo.

Eccellente la prova di Jodie Comer, perfetta nel delineare la figura di Marguerite, donna eroica e dall’animo indipendente. Un omaggio sentito alla forza delle donne di ogni tempo e oggi il film consigliato.

di Fiore Marro

Il film consigliato oggi è “”The Last Duel”, di Ridley Scott, che si cimenta di nuovo in un soggetto storico.


Cast – Matt Damon • Adam Driver • Jodie Comer • Ben Affleck .


La storia vera di un delitto, uno scandalo e dell’ultimo duello legale nella Francia medievale.
Sir Ridley Scott ci concede un suo ennesimo capolavoro, in un dramma epico e storico.


La storia del duello tra Jean de Carrouges e Jacques Le Gris, due amici diventati rivali. Quando la moglie di Carrouges viene molestata da Le Gris, cosa che lui nega, lei non rimane in silenzio e lo accusa.


L’ultimo duello di Dio è la storia vera di un crimine, racconto scritto da Eric Jager nel 2004. The Last Duel riporta l’ultimo duello legale di Francia, avvenuto nel XIV secolo.

Ad affrontarsi furono il cavaliere Jean de Carrouges magistralmente interpretato da Matt Damon e lo scudiero Jacques Le Gris impersonato da Adam Driver. Una storia di violenza carnale subita da Marguerite de Thibouville (Jodie Comer), a opera di Le Gris, violenza che l’uomo nega.

Il verdetto finale, viene affidato dal Re di Francia, al giudizio di Dio. Lo scontro, se Sir Carrouges avesse perso, sarebbe stata la prova della falsità delle accuse e la donna sarebbe stata bruciata viva.


La storia di The Last Duel emoziona e sorprende. La trama racconta gli eventi da tre diverse angolazioni, quella dei punti di vista degli interpreti principali del dramma: Carrouges, Le Gris e Marguerite. Il risultato è un commistione in cui la verità evade continuamente, fino alla terza versione.

Quella della donna, vittima di violenza è l’unica a parlare dell’accaduto in maniera veritiera. Mentre le prime due prospettive tendono a fornire una visione eroica dei fatti, addirittura romanticizzandoli.

Il punto di vista di Marguerite svela l’orrore dietro la cavalleria: un mondo dove l’unico potere che conta è quello degli uomini, dove la giustizia non esiste e la verità può costarti la vita. The Last Duel è la storia del coraggio di una donna che sceglie di dire la verità ad ogni costo.

Un fatto eccezionale, pensando all’epoca in cui è ambientato il film. Un’epoca per molti aspetti e per fortuna è molto lontana dalla nostra. Scott raccontare la vicenda attraverso un’atmosfera regale, che pervade il periodo storico.

Anche se si ha la sensazione che il tutto si svolge in un ambiente ostile, per le donne del tempo.
La regia è esplosiva, specialmente nelle scene d’azione. Scott rievoca scontri che ci ha già regalato in storie come i Duellanti.

Avvincente e angosciante lo scontro finale, dove la tensione è oltremodo palpabile e Scott dimostra tutta la sua maestria. Impossibile non menzionare il cast, scelto con attenzione.

Adam Driver brilla nei panni dello scudiero lascivo e narcisista, mentre Matt Damon è perfetto per la parte dello zotico cavaliere. Anche Ben Affleck, che interpreta il conte Pierre d’Alençon, risulta all’altezza del ruolo.

Eccellente la prova di Jodie Comer, perfetta nel delineare la figura di Marguerite, donna eroica e dall’animo indipendente. Un omaggio sentito alla forza delle donne di ogni tempo e oggi il film consigliato.

di Fiore Marro

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img