30.8 C
Napoli
giovedì, Giugno 20, 2024

MONDIALI QATAR 2022: Argentina prima finalista

Mondiali Quatar 2022, Argentina prima finalista. La Croazia ha dominato fino al rigore che messi ha trasformato.

È terminata con un netto tre a zero la prima semifinale del mondiale di Qatar 2022 tra Argentina e Croazia. La squadra capitanata dal sette volte pallone d’oro Lionel Messi, ha così raggiunto la sesta finale della sua storia in un mondiale. Con sei finali disputate troviamo anche l’Italia, a quota sette il Brasile, a quota otto la Germania.

Vittoria in scioltezza

La squadra allenata da Lionel Scaloni ha battuto in scioltezza la Croazia di Luka Modric. Quest’ultimi potevano fare ben poco davanti ad una così elevata qualità tecnica degli avversari. I croati reggono fino al 34esimo del primo tempo, quando l’arbitro Orsato ha assegnato un calcio di rigore per L’Argentina, realizzato poi da Lionel Messi. Così facendo la pulga arriva a quota 5 gol nel mondiale diventando il capocannoniere a pari merito con Kylian Mbappe.

Dopo appena cinque minuti il giovane talento Julian Alvarez, in forza al Manchester City, sigla il gol del 2 a 0. Nel secondo tempo lo stesso attaccante realizza anche una doppietta e quindi il definitivo 3 a 0, diventando il più giovane giocatore ad aver fatto due gol in una semifinale dei mondiali dai tempi di Pelè.

L’Argentina torna in finale dopo quella persa nel 2014

Sono passati appena otto anni dall’ultima finale disputata dall’albiceleste, in quell’occasione affrontò la Germania allo stadio Maracanà in Brasile, quando a pochi minuti dalla fine del secondo tempo supplementare il subentrante Gotze segnò il gol vittoria, regalando alla Germania il quarto mondiale della sua storia.

Nel ricordo di Maradona

Diego Armando Maradona è stato l’ultimo argentino ad alzare la coppa del mondo nel 1986. Sono passati infatti ben 36 anni da quel trionfo targato “El pibe de oro”, quando da solo riuscì nella difficile impresa di far vincere un mondiale al suo paese. A due anni dalla morte di Maradona, l’Argentina sembra avere le carte in regola per vincere il suo terzo mondiale. Che sia questo il giusto omaggio per uno dei migliori giocatori della storia del calcio? Lo scopriremo nella finalissima di domenica 18 dicembre contro la vincente di Marocco e Francia.

Mondiali Quatar 2022, Argentina prima finalista. La Croazia ha dominato fino al rigore che messi ha trasformato.

È terminata con un netto tre a zero la prima semifinale del mondiale di Qatar 2022 tra Argentina e Croazia. La squadra capitanata dal sette volte pallone d’oro Lionel Messi, ha così raggiunto la sesta finale della sua storia in un mondiale. Con sei finali disputate troviamo anche l’Italia, a quota sette il Brasile, a quota otto la Germania.

Vittoria in scioltezza

La squadra allenata da Lionel Scaloni ha battuto in scioltezza la Croazia di Luka Modric. Quest’ultimi potevano fare ben poco davanti ad una così elevata qualità tecnica degli avversari. I croati reggono fino al 34esimo del primo tempo, quando l’arbitro Orsato ha assegnato un calcio di rigore per L’Argentina, realizzato poi da Lionel Messi. Così facendo la pulga arriva a quota 5 gol nel mondiale diventando il capocannoniere a pari merito con Kylian Mbappe.

Dopo appena cinque minuti il giovane talento Julian Alvarez, in forza al Manchester City, sigla il gol del 2 a 0. Nel secondo tempo lo stesso attaccante realizza anche una doppietta e quindi il definitivo 3 a 0, diventando il più giovane giocatore ad aver fatto due gol in una semifinale dei mondiali dai tempi di Pelè.

L’Argentina torna in finale dopo quella persa nel 2014

Sono passati appena otto anni dall’ultima finale disputata dall’albiceleste, in quell’occasione affrontò la Germania allo stadio Maracanà in Brasile, quando a pochi minuti dalla fine del secondo tempo supplementare il subentrante Gotze segnò il gol vittoria, regalando alla Germania il quarto mondiale della sua storia.

Nel ricordo di Maradona

Diego Armando Maradona è stato l’ultimo argentino ad alzare la coppa del mondo nel 1986. Sono passati infatti ben 36 anni da quel trionfo targato “El pibe de oro”, quando da solo riuscì nella difficile impresa di far vincere un mondiale al suo paese. A due anni dalla morte di Maradona, l’Argentina sembra avere le carte in regola per vincere il suo terzo mondiale. Che sia questo il giusto omaggio per uno dei migliori giocatori della storia del calcio? Lo scopriremo nella finalissima di domenica 18 dicembre contro la vincente di Marocco e Francia.

© Riproduzione riservata

LEGGI ANCHE

- Advertisement -spot_img